difesa vs scacchioli
Difesa Jubecca
Par le mot par commence donc ce texte
(dialogo a due sull’inutilità di scoprire chi ha ucciso il cadavere)Autori del dialogo: Difesa Jubecca versus Fabio Scacchioli
La nostra cultura comune è quella degli esperimenti linguistici di William Lee Burroughs, in cui il testo viene confuso e assorbito dal flusso di pensiero e la narrazione pretestuosa spesso sacrificata per amore della divagazione e dell’esempio di carattere più filosofico, ma che sembra sorgere da una specie di allucinazione (e nel caso di Burroughs si trattava di vere e proprie allucinazioni, ma che tenevano sempre o quasi il discorso sul tema o sui pochi temi sviluppati dal testo). Nel caso particolare abbiamo immaginato due medici filosofi alle prese con il ritrovamento di un carattere senza testo.. i medici a tratti diventano ispettori di polizia, indagatori del surreale, o pensatori.. il cadavere diventa spesso il concetto stesso di narrazione, che per noi è senza testa, poiché si cerca di uccidere le sperimentazioni più estreme. In questi momenti il testo diventa un meta-testo e il cadavere è il testo stesso che parla di se tramite i protagonisti. Abbiamo nominato tutto quello che abbiamo usato ma le linee di demarcazione non possono essere fissate meglio perché spesso gli elementi usati sono completamente assorbiti dentro al testo.